Affitti brevi, quali sono i doveri dell'affittuario

Affitti brevi, quali sono i doveri dell’affittuario

Nel momento in cui il proprietario di un immobile decide di affittare la sua casa con la formula affitti brevi, incorre in una serie di doveri, che deve rispettare. Andiamoli a vedere insieme, con questo articolo di Guesthero.

Affitti brevi: cosa sono?

L’affitto per brevi periodi è molto comodo quando un ospite deve rimanere per poco tempo (per motivi lavorativi o per studio) o il proprietario dell’immobile deve ritornare in possesso della propria casa dopo poco tempo. Ovviamente questo contratto permette anche di avere un’assicurazione sulla casa e quindi di poterla attivare in caso di necessità.

Il contratto di affitto per brevi periodi ha natura transitoria e ha una durata massima che va da una notte a 30 notti, con un limite minimo fissato a 30 giorni. Inoltre il contratto stipulato tra il locatore e il locatario non deve essere registrato all’Agenzia delle Entrate, come accade per gli affitti di lungo periodo e il compenso viene dato prima che l’ospite entri nella struttura.

Doveri da rispettare affitti brevi

Quali sono i doveri che il proprietario deve assumere nei confronti della proprietà? Andiamoli a vedere insieme.

Innanzitutto la stipula di contratti di locazione con affitti brevi è una modalità che si sta diffondendo a macchia d’olio un po’ ovunque. Affinché l’accordo tra proprietario dell’alloggio e affittuario funzioni, è necessario che entrambi si assumano e portino a termine dei precisi impegni. Questa è una regola fondamentale nei contratti con affitti brevi proposti su portali specializzati come Airbnb. Se il proprietario è tenuto a garantire una struttura sicura, confortevole e in buone condizioni, anche l’affittuario ha dei doveri ben precisi da rispettare.

Leggi anche:  Cosa deve fare l'host per la caparra dell'affitto

Oltre a pagare l’affitto, è suo dovere mantenere in buono stato e in ordine l’alloggio dove è ospite, evitando di fare danni. Al momento della stipula del contratto, l’affittuario deve tempestivamente informare il titolare sul numero di persone che vivono in casa. E’ dovere, inoltre, del guest avvisare il proprietario nel caso ci fossero dei guasti o dei lavori da effettuare, permettendogli così di fare un sopralluogo all’interno dell’appartamento e di procedere.

Responsabilità proprietario

E’ fondamentale ricordare che con questo conveniente metodo di affitto, esistono delle responsabilità dell’host che non deve reputarsi esentato dall’assumerle in caso di comportamento non corretto. 

Cura arredamento affitti brevi

Prima di tutto è fondamentale che l’ospite che soggiorni in qualsiasi struttura deve prendersi cura degli arredi, degli elettrodomestici, del giardino, e tutto quello che compone l’alloggio, come se fosse casa loro. Cosi che l’host possa trovare tutto come prima quando riprende le chiavi in mano. L’host, tuttavia, deve mettere in preventivo che potrebbe non andare sempre tutto liscio: ci sono, infatti, segnalazioni di proprietari che ritrovano il loro appartamento con danni o senza oggetti di arredamento. Cosa fare in questi casi? Sul portale online di Airbnb è possibile avere dei rimborsi, seguendo delle istruzioni semplici. Tutto quello che bisogna fare se si vuole reclamare un deposito cauzionale, entro 14 giorni dal check-out dell’ospite o prima del check-in dell’ospite successivo.

Evitare il rumore

Spiegare al guest che non bisogna fare eccessivo rumore e quindi non disturbare i vicini, con feste e invitando altre persone. Infatti i vicini di casa del nostro appartamento a volte possono essere anziani o possono avere dei bambini piccoli; inoltre bisogna anche avvisarli se sono in arrivo degli ospiti, per evitare degli spiacevoli inconvenienti. Sono queste dunque le semplici regole che un host dovrebbe seguire per non creare né avere problematiche e non incorrere in sanzioni pecuniarie.

Leggi anche:  Holi Dance Festival Milano: musica e colori come tradizione indiana

Gestione affitti brevi

Affittare casa con la formula degli affitti brevi risulta conveniente per i proprietari di seconde case. Infatti questi immobili permettono di guadagnare fino al 50% in più rispetto agli affitti tradizionali con la formula di lungo periodo. Ma non solo vantaggi per i proprietari, i turisti che soggiornano in appartamenti e case vacanza riescono a risparmiare. Un hotel o albergo è infatti decisamente più caro.

Guesthero

Contattando un’agenzia di gestione affitti brevi per conto terzi, come Guesthero, tu proprietario, avrai un aiuto concreto nella gestione sulle piattaforme di intermediazione online Airbnb e Booking.com, che sono i portali fondamentali per ricevere le prenotazioni della propria casa.

Valutazione immobile

Contattaci subito per scegliere il tuo pacchetto di gestione completa se il tuo immobile è a Milano o di gestione online nel resto d’Italia!