Affitti brevi: città e zone con i maggiori rendimenti - Guesthero

Affitti brevi: città e zone con i maggiori rendimenti

Affitti brevi: quali sono le città con le tariffe per notte più alte? Quali i guadagni per i proprietari? Le analisi effettuate dal portale inside.airbnb ci aiutano a redarre un quadro della situazione. Per quanto riguarda il nostro paese, le città prese in considerazione sono sei: Milano, Venezia, Roma, Torino, Firenze e Bologna. Andiamo ad analizzarle in maniera dettagliata.

Affitti brevi: i guadagni città per città

Innanzitutto è fondamentale chiarire i metodi di calcolo utilizzati dal portale. I dati sono stati ottenuti a partire dagli appartamenti affittati per intero e prenotati a partire dal 20% fino al 70% di tasso di occupazione. Il tasso di occupazione, capiamo bene, corrisponde alla quantità di notti in cui l’appartamento è occupato. Grazie al monitoraggio di prezzi, del numero di appartamenti offerti e dei tassi di occupazione, inside.airbnb è in grado di calcolare delle stime rispetto all’andamento degli affitti brevi nelle principali città italiane.

Venezia: la città più cara

Non sorprende vedere Venezia in cima alla classifica. La città dei canali risulta infatti quella con la tariffa media per notte maggiore, con un picco di 163 euro a notte medi in zona San Marco ed un ricavo mensile, sempre per la stessa zona di 2587 euro. Questi dati ci danno elementi in più per capire la corsa all’affitto breve nella città di Venezia. Anche altre zone hanno ottime performance per i proprietari. I sestrieri di Santa Croce, San Polo, Cannaregio e Dorsoduro sono tutti nella fascia superiore ai 2000 euro di ricavo mensili. Lido si trova all’ultimo posto della classifica veneziana con i suoi 97 euro per notte, cifra comunque molto alta rispetto alle altre città prese in considerazione.

Leggi anche:  Cosa vedere a Firenze: i quartieri migliori dove soggiornare

Milano e gli affitti brevi: le zone più in voga

affitti breviA Milano i prezzi variano molto zona per zona. Partiamo da zona Duomo, in cima alla classifica con i suoi 1943 euro di ricavo mensile per i proprietari, seguita dalle zone di Pagano, Brera e Parco Sempione, che si aggirano sui 1700 euro in media. Interessante è anche identificare le aree dove si concentra il maggior numero di appartamenti offerti.  Per quanto riguarda Milano infatti, gli appartamenti si concentrano in particolare nella zona di Buenos Aires, dove risiedono circa 1569 immobili destinati all’affitto breve. A seguire, zona Duomo e Navigli.

Roma, affitti brevi nel centro storico

Per quanto riguarda la Capitale, è stata rilevata una concentrazione di appartamenti nel Centro Storico, come è normale aspettarsi. Per quanto riguarda i prezzi medi per notte, nel Centro Storico si aggirano attorno ai 179 euro a notte, con un ricavo medio per i proprietari di 1618 euro. Su altre zone, tra cui Aurelia, Parioli e Cinecittà, il ricavo medio oscilla tra i 1100 ed i 1000 euro mensili.

Firenze e Bologna, i ricavi per i proprietari

Ottime prospettive di guadagno anche per Firenze e Bologna, soprattutto nei centri storici. A Firenze il guadagno per i proprietari con appartamenti nel Centro Storico è in media di 1420 euro al mese, con 1100 euro per la zona di Gavinana Galluzzo. Mentre per quanto riguarda Bologna, ci troviamo sui 1519 euro per la zona di Santo Stefano e 1394 euro di ricavi per la zona di Porto – Saragozza.

Affitti brevi: perchè conviene

Abbiamo visto i guadagni in media città per città, ma i motivi che possono spingere i proprietari ad affittare a breve possono essere molteplici. Ad iniziare dalla sicurezza di avere un appartamento pieno e di conseguenza soggetto a manutenzione e pulizie continue che ne impediscono il deterioramento, fino alla possibilità di affittarlo per brevi periodi durante le trattative per la vendita ad esempio, o in periodi di permanenza all’estero di qualche mese o anno.

Leggi anche:  Monolocali affitto Milano: come orientarsi

La figura del Property Manager: Guesthero

Per quanto riguarda le modalità di gestione, dipende dalle singole esigenze dell’individuo. Per i lavoratori full-time, gestire un appartamento a breve termine risulta essere una missione impossibile. I compiti da svolgere sono tanti ed è necessario svolgerli al meglio, pena cattive recensioni ed un abbassamento considerevole dei guadagni. Affidare l’appartamento ad un Property Manager come Guesthero, consente ai proprietari di metterlo immediatamente a reddito e di iniziare ad avere guadagni stabili senza pensieri.