Affitti brevi: check-in tecnologico

Affitti brevi: check-in tecnologico

I check-in tecnologici sono la nuova rivoluzione nel campo degli affitti. E’ possibile, tramite nuove tecnologie applicate a vecchi bisogni, far entrare gli ospiti in casa senza la presenza fisica di un addetto che li accolga. Con queste tecnologie è possibile gestire l’accoglienza degli ospiti da lontano.

Cosa sono i check-in tecnologici?

Sono check-in che permettono all’ospite di effettuare l’accesso in autonomia e sicurezza. In tal modo gli ospiti, grazie ad uno specifico codice o modalità di accesso potranno entrare per la prima volta ed uscire per l’ultima volta dalla casa senza che sia necessaria la presenza del proprietario o di un suo collaboratore.

Questa tipologia di check-in si chiama anche self-check-in.

Come funziona?

Le serrature per i self-check-in possono essere installate da chiunque abbia un cacciavite a sua disposizione. Basterà eliminare la vecchia serratura e sostituirla con quella elettronica.

Tali serrature funzionano tramite delle pile elettriche che fanno si che esse siano funzionanti per lunghi periodi di tempo, anche più di un paio di anni. Esiste comunque un’apertura per aprire la porta tramite la chiave tradizionale qualora la carica delle batterie dovesse esaurirsi.

Vantaggi del Self-chek-in

Si tratta di una soluzione comoda e agevole per tutti, sia proprietari che ospiti. Permette di ridurre drasticamente i costi legati alla gestione di un affitto breve e permette di ottimizzare le entrate e uscite. Permette di ridurre i tempi legati alla gestione di un immobile in affitto breve, in quanto, non sarà più necessario perdere tempo per coordinare il personale addetto alla mansione.

Tipologie esistenti

Self-check-in è quell’insieme di tecnologie che viene applicato alle serrature. Ce ne sono di vari tipi, scopriamoli insieme.

Leggi anche:  Affitti brevi Evasione Fiscale: cosa cambia con Decreto Crescita

Serrature a combinazione

Alcune serrature tecnologiche permettono un funzionamento di tipo digitale tramite un numero da inserire. Si possono creare varie combinazioni che saranno utilizzabili una tantum dagli ospiti e che quindi potranno essere cedute all’ospite. Il guest potrà entrare in casa autonomamente sapendo la password corretta. Quando il cliente se ne sarà andato, si può modificare la password o crearne una nuova per permettere che un altro cliente entri in casa.

Inoltre, in base al modello che comprerete, sarà possibile simultaneamente più password nella stessa serratura digitale. Ciò permette, se si ha ad esempio una casa con diversi appartamenti interni, di far entrare varie persone con password diverse. L’ideale, quindi, per chi vuole affittare con affitti brevi e vuole una soluzione che gli permetta una semplice gestione affitti, che non richieda tante persone e quindi una diminuzione del costo del servizio o un aumento del margine che entra in tasca o, quantomeno, un minor sforzo da parte del proprietario che non sarà vincolato, grazie al self-check-in, a fare il check-in e il check-out dell’ospite.

check-in

Serrature “smart”

Altre serrature funzionano come uno smartphone. Ossia permettono di aprirsi tramite un segnale wi fi che viene emesso da un dispositivo telefonico che sia riconosciuto dal sistema. Così la tecnologia smart funziona per diminuire il carico di lavoro del proprietario. Egli potrà non solo permettere a un telefonino di aprire la porta, ma può anche limitare tale possibilità del telefonino dell’ospite. Infatti, si possono settare i parametri in modo tale che il cellulare dell’inquilino apra la porta solo per quel lasso di tempo che è stato pagato. Senza il rischio che il proprietario debba materialmente presentarsi per cambiare password. Inoltre, ogni volta che un cliente userà il segnale per aprire casa, verrà inviato a voi un messaggio dove voi sarete avvisati di ciò.

Leggi anche:  Affitti brevi: pro e contro per i proprietari

 

La tecnologia proposte da Guesthero

Guesthero offre clienti delle soluzioni di self -check-in altamente tecnologiche, per semplificare il check in e il check out.

Tali tipologie di soluzioni si adattano a tutti quei proprietari che non vogliono o non possono avvalersi di addetti al check-in o che hanno case in zone particolarmente difficili da servire.

Guesthero propone ai suoi proprietari una cassetta di sicurezza appositamente pensata per la conservazione delle chiavi. Tale dispositivo verrà conservato fuori dall’immobile e sarà dotato di un codice di sicurezza conosciuto solo dall’ospite in arrivo. Inserendo il suddetto codice, l’ospite potrà aprire lo sportello della cassetta di sicurezza e ritirare in autonomia e comodità le chiavi dell’appartamento. Terminato il soggiorno basterà inserire nuovamente le chiavi nello scomparto del dispositivo e richiudere lo sportello, questo si chiuderà ermeticamente fino all’arrivo dell’ospite successivo.

La cassetta di sicurezza proposta da Guesthero è estremamente resistente e allo stesso tempo discreta e di design. Grazie a queste caratteristiche il proprietario potrà decidere se installarla vicino alla porta oppure all’esterno dello stabile.

Soluzioni associate proposte da Guesthero

Guesthero pensa propri a tutto! Infatti, se il check-in in sé è un problema per il proprietario, è molto probabile che anche le pulizie e il cambio della biancheria lo siano. Per questo motivo Guetshero ha sviluppato la formula “Gestione responsabile delle pulizie“.

Grazie a questa formula, i proprietari che non vogliono o non possono avvalersi di addetti al check-in o che hanno case in zone particolarmente difficili da servire, potranno liberarsi del pensiero delle pulizie. Basterà segnalare a Guesthero il nominativo di una persona o un’azienda collaboratrice che possa svolgere la mansione.

Al resto pensa Guesthero, saremo noi a comunicare con i collaboratori e coordinare gli sforzi per garantire agli ospiti una casa sempre impeccabile ad ai proprietari guadagni senza pensieri!