Affitti brevi, bisogna pagare l'IMU? | Guesthero free web hit counter

Affitti brevi, bisogna pagare l’IMU?

Come regolarsi con la tassa sull’IMU quando si dà in locazione un alloggio a breve termine. Ecco informazioni utili sul pagamento dell’IMU in Italia di Guesthero, società di gestione affitti brevi termine a Milano.[n1related i=”0″]

Alloggi con affitti brevi, bisogna pagare l’IMU?

Dare in locazione un alloggio con la formula dell’affitto breve, è senza ombra di dubbio una delle soluzioni più quotate degli ultimi tempi. Il guadagno è immediato, il rischio di morosità è pressoché nullo e la proprietà può avere sempre a disposizione l’immobile in caso di necessità. Sotto il profilo fiscale, quando bisogna pagare l’IMU su immobili affittati a breve termine?

A prescindere che spesso i regolamenti in caso di tassazione cambiano a velocità della luce, allo stato attuale, con la legge vigente, il pagamento dell’Imu su locazioni a breve termine, viene regolamentata in questi termini: innanzitutto pagare l’IMU è sempre e solo il proprietario di casa. Questa tassa si paga solo sulle seconde case. Su quelle considerate prime abitazioni, l’IMU è conteggiata solo quando si tratta di immobili di lusso, che rientrano nelle categorie catastali A1, A8 e A9. Nel caso il proprietario decida di dare in locazione con affitto a breve termine una stanza della proprietà principale, non dovrà pagare alcuna IMU, fatta eccezione che l’immobile non sia di pregio o lusso.

Comments are closed.