Affitti breve termine: cosa fare se l'affittuario non si presenta free web hit counter

Affitti breve termine: cosa fare se l’affittuario non si presenta

Uno dei principali dubbi di chi affitta la propria casa a lungo periodo, è chiedersi come si comporterà il proprio inquilino e come tratterà il proprio immobile. In Italia sono 2,8 milioni le case affittate con la formula degli affitti lunghi ed è sempre più difficile controllare gli affittuari che non pagano a fine mese. Con la formula degli affitti brevi si riesce a risolve completamente questo problema: scopri insieme a Guesthero qualcosa in più sugli affittuari morosi.
[n1related i=”0″]

Cosa è lo sfratto per morosità

Lo sfratto per morosità è una procedura che il proprietario dell’immobile può richiedere al Giudice, se l’ospite non provvede al pagamento del canone mensile. In Italia esistono 4 tipi di sfratto che si possono attivare:

  • Sfratto per morosità locazione commerciale e abitazione: ovvero quando l’inquilino non paga i canoni che sono stati pattuiti nel contratto;
  • Sfratto per finita locazione: è la richiesta della restituzione dell’immobile da parte del proprietario, quando è terminato il periodo dell’affitto;
  • Sfratto per locazione per necessità: quando il locatore cambia l’uso della proprietà;
  • Sfratto per risoluzione della locazione per inadempimento: se il Giudice accerta dei fatti gravi di inadempimento da parte dell’inquilino, ad esempio un subaffitto, si può procedere allo sfratto per morosità.

Udienza di sfratto per morosità

In caso di passaggio ad azione legale, si passerà ad udienza con un Giudice.

Però se l’inquilino non si presenta all’udienza, il giudice convalida lo sfratto per morosità e fissa la data di rilascio spontaneo dell’appartamento da parte del moroso (tipicamente dopo 30 giorni).

Leggi anche:  The color run Milano: la festa dei colori in tema hero

Se invece l’inquilino si presenta e dichiara le sue difficoltà a pagare (perdita del lavoro, ecc) quasi sicuramente il giudice gli concede il termine di grazia di max 90 giorni. In questo caso si avrà una seconda udienza, con dei costi maggiori per il proprietario.
Se l’inquilino rilascia spontaneamente l’immobile con intimazione del giudice, la pratica legale procede e si deve intervenire con un ufficiale giudiziario per l’esecuzione dello sfratto, con dei tempi lunghi.

Costi dello sfratto

Come detto nel paragrafo precedente, i costi per lo sfratto dell’inquilino può costare molto al proprietario, fino a 10.ooo €, anche se questi costi possono variare di volta in volta. Le spese dipendono dalle spese per l’avvocato e quelle per il contributo unificato, imposta di registro e imposta di bollo, che sono obbligatorie; in caso di risoluzione senza giudice della controversia, saranno minori i costi, e quindi basterà inviare una lettera di sollecito per il pagamento del canone al locatario.

In seguito alla convalida di intimidazione di sfratto, il proprietario dell’immobile può fare istanza per il recupero delle spese legali nei confronti dell’ospite.

Soluzione alla morosità: affitti breve termine

Se si vuole risolvere il problema della morosità da parte dell’inquilino, gli affitti breve termine rappresentano, ad oggi, la miglior soluzione possibile per i proprietari di appartamenti affittabili. Con il termine affitto breve si intende la locazione di immobili ad uso abitativo per periodi di tempo non superiori a 30 giorni e devono il loro sviluppo a siti di intermediazione come Airbnb Booking.com. Questo tipo di contratti non sono soggetti a registrazione presso l’Agenzia delle Entrate e i redditi che ne derivano possono beneficiare dell’applicazione della cedolare secca, ossia un’imposta sostitutiva dell’Irpef pari al 21%.

Leggi anche:  Casa vacanze Milano: prezzi affitti Natale

Vantaggi affitti breve termine

Gli affitti a breve termine gode di molti vantaggi. Tra questi rientra l’assenza di sfratto per morosità. Infatti grazie a questo tipo di affitti temporanei, il proprietario è libero di stabilire secondo le proprie preferenze i periodi in cui affittare il suo appartamento, senza essere gravato da contratti di durata pluriennale. Inoltre, utilizzando piattaforme online di sharing economy, il pagamento vi verrà corrisposto dagli ospiti prima del soggiorno, senza il rischio di morosità a fine mese.

Gestione affitti brevi

Grazie ad agenzie conto terzi, potete gestire il vostro appartamento senza perdere il vostro tempo, poiché, per tutto quello che riguarda l’affitto breve, si occuperemo tutto loro, in maniera del tutto efficiente. Tutto ciò per ovviare il problema della morosità, lavorando sulle piattaforme più famose, Airbnb e Booking.com.

Guesthero

Guesthero si rivolge a tutti i proprietari di casa che sono propensi ad affittare l’intero appartamento, ottimizzando il processo di affitto e risparmiando tempo, ma soprattutto aiuta il proprietario a trarre il meglio dalla propria abitazione assicurando un maggiore ritorno sull’investimento. Inoltre ti offriamo i nostri pacchetti online e a gestione completa (solo su Milano e su Torino), che permettono di fornire un servizio di qualità.

Contattaci subito per avere una consulenza gratuita con il nostro commerciale che verrà direttamente nel tuo appartamento per valutarlo!

 

Comments are closed.