Affittare casa come set cinematografico: cosa sapere - Guesthero

Affittare casa come set cinematografico: cosa sapere

Avete mai pensato di affittare casa come set cinematografico? Sicuramente è un’opzione poco usuale, ma questo non significa che sia impossibile da percorrere o più’ complessa rispetto agli affitti comuni. Ci sono naturalmente alcune differenze, ma i presupposti di base non sono poi così diversi.

Prima di continuare, vogliamo fare una precisazione. Alcuni di voi potrebbero pensare che la propria casa non sia adatta a questo scopo. Tuttavia non c’è niente di più’ sbagliato: le esigenze fra cinema e pubblicità sono molte e diverse, quindi ogni immobile è potenzialmente idoneo. Un piccolo appartamento non è per niente meno adatto di una villa con piscina.

Quindi, se siete interessati al tema, continuate a leggere.

Affittare casa come set cinematografico: cosa sapere

Probabilmente la prima domanda che vi state ponendo è: che tipo di contratto viene stipulato? Come funziona il tutto?

Innanzitutto, è bene sottolineare che non esiste una modulistica specifica. Generalmente viene stipulato un contratto di locazione temporaneo, in cui  è contenuto tutto ciò che riguarda il periodo di affitto, a partire dal prezzo fino alle modalità di utilizzo dell’immobile. Riguardo quest’ultimo punto è bene sottolineare che, trattandosi di un generico contratto di locazione temporaneo, non ci sono obblighi specifici che devono essere inseriti. Quindi siete liberi di accordarvi con la casa di produzione o il regista come piu’ ritenete opportuno!

Tuttavia esiste una clausola molto comune in questo tipo di contratti: essa riguarda la possibilità di poter intervenire sulla scena. Infatti la troupe televisiva ha spesso necessità di alterare gli ambienti  in modo da adattarli al meglio alle proprie esigenze. Di conseguenza, viene solitamente richiesto al proprietario di casa  di poter intervenire sull’arredamento e sulla dislocazione dei mobili. Tale clausola prevede al tempo stesso che a fine riprese venga ripristinata la situazione iniziale. Ed inoltre che eventuali danni sono coperti da polizza assicurativa.

Per quanto riguarda il prezzo, è bene dire che sono molto variabili ed è difficile individuare un range in quanto numerosissimi sono i tipi di alloggi adibiti a questo scopo. E’ evidente che ci sia una differenza abissale fra affittare un appartamento in un condominio o una villa di campagna.

Affittare casa come set cinematografico: come fare

Ora la nuova domanda è: come fare per realizzare concretamente tutto ciò?
Bisogna dire che esistono numerose alternative. Così come per gli affitti comuni, anche in questo caso è possibile autogestirsi oppure affidarsi ad un’agenzia.

Nel caso in cui vogliate agire autonomamente, sappiate che esistono numerosi portali in cui inserire la vostra abitazione. Alcuni di essi operano a livello regionale o locale, mentre altri operano su tutto il territorio italiano. Vi basterà fare qualche bella foto della vostra abitazione e caricarla su uno dei numerosi portali esistenti.

Nel caso in cui preferiate affidarvi ad un’agenzia, sappiate che si tratta di agenzie dedicate e specifiche per questo settore. Si tratta di agenzie molto simili a quelle immobiliari classiche, se non per i clienti con i quali si interfacciano.

Guesthero

Se avete dubbi in questo ambito, non esitate a contattarci. Sapremo fornirvi tutte le indicazioni di cui avete bisogno per indirizzarvi al meglio sulle scelte migliori per voi e per il vostro immobile.

Contatta Guesthero, azienda leader nel settore immobiliare. I nostri esperti sono al vostro servizio.