Affittare casa per brevi periodi: come fare

Affittare casa per brevi periodi: come fare

Stai pensando di affittare casa per brevi periodi e iniziare a guadagnare grazie agli affitti brevi? E’ un’ottima idea: infatti, ormai da dieci anni, il business degli affitti brevi è tra i più in voga sia nel panorama italiano che in quello internazionale. Allora non perdere tempo, leggi la nostra guida e segui i nostri consigli. Affidati al nostro team per la gestione online di affitti brevi.

Affittare casa: come guadagnare di più

Devi trasferirti per lavoro e non vuoi lasciare il tuo appartamento sfitto? Oppure semplicemente hai fatto un investimento immobiliare per mettere in affitto la tua proprietà? Optare per gli affitti temporanei piuttosto che gli affitti tradizionali si rivela un’ottima scelta, ti consentiranno di guadagnare fino al 50% in più.

Con gli affitti tradizionali, invece, il proprietario dell’immobile corre sempre il rischio di morosità e potrebbe dover affrontare delle costose cause legali per rientrare in possesso della sua proprietà.

Come affittare casa per brevi periodi

affittare casa per brevi periodi

Per cominciare, si parla di affitto breve di natura turistica quando si tratta di una locazione che dura un massimo di 30 giorni. Essa consiste in una formula di affitto breve che non prevede la registrazione presso l’Agenzia delle Entrate ed è sancita da una scrittura privata o contratto.

Il decreto legge n. 50 del 2017 ha stabilito che sono obbligati a tramettere i dati relativi ai contratti di locazione breve stipulati a partire dal 1° giugno 2017:

  • coloro che esercitano attività di intermediazione immobiliare
  • coloro che gestiscono portali telematici, mettendo in contatto persone in cerca di un immobile con persone che dispongono di unità immobiliari da affittare.
Leggi anche:  Porta Ticinese Milano: affitti breve termine

Affitto breve conviene

Affittare casa per brevi periodi conviene! Significa per un proprietario di casa mettere a reddito la sua proprietà e trasformarla quindi in una struttura ricettiva. Inoltre, con questa formula il proprietario ha la possibilità di disporre del proprio appartamento quando lo desidera, basterà decidere quando affittare. Il pagamento è sempre anticipato, in modo da eliminare il rischio di morosità.

Ma non ci sono solo vantaggi per gli host; anche per i guest i vantaggi di scegliere un alloggio con la formula degli affitti brevi è sicuramente più conveniente rispetto ad un alloggio in hotel o alberghi.

Cedolare secca affitti temporanei

La cedolare secca è il regime fiscale agevolato con il quale si può tassare il canone percepito con affitti brevi. E’ un regime di imposta alternativo all’Irpef e prevede due tipologie di aliquote a seconda di come viene fissato il canone:

  • 21%: nel caso si opti per il mercato libero e quindi il proprietario fissi liberamente il canone di locazione
  • 10%: nel caso si opti per il canone concordato, quindi, il proprietario rispetti limiti minimi e massimi di affitto imposti a livello locale

Come si paga?

Se la cedolare per l’anno precedente supera i €51,65 si deve pagare:

  • un unica soluzione se l’importo è inferiore a €257,52 entro il 30 Novembre
  • in due rate nel caso sia superiore. In questo caso la prima rata che consiste nel 40% (del 95%) si paga entro il 30 Giugno, la seconda rata che consiste nel restante 60% va pagata entro il 30 Novembre.

Gestione appartamenti

Se ti sei convinto a voler affittare il tuo appartamento con la formula affitti brevi devi sapere che la gestione appartamento richiede tempo ed energie. Per offrire un servizio eccellente il proprietario deve occuparsi di una serie di attività:

  • check-in e check out
  • pulizie
  • lavaggio e cambio biancheria
  • creazione annunci sulle principali OTA come Airbnb
  • messaggistica con l’ospite fino al momento dell’arrivo e durante il soggiorno
Leggi anche:  Airbnb recensioni: come gestire le recensioni

Non tutti i proprietari di casa hanno la possibilità di occuparsi direttamente di tutte queste attività, che richiedono tempo ed energie, per questo hanno bisogno di un terzo che si occupi di gestione affitti brevi in vece loro. Ecco,, quindi, la necessità di rivolgersi a società specializzate, dette property managers.

Property Manager

I property managers sono società di gestione che si occupano di prendere in carico case in affitto breve per sollevare i proprietari dalle incombenze legate all’attività di host. Guesthero è una società specializzata nella gestione affitti brevi e gestione airbnb. I nostri servizi includono una cura degli immobili a 360 gradi che, a partire dallo shooting fotografico, comprendono anche la creazione e messa online dell’annuncio, l’ottimizzazione del profilo, la gestione del calendario condiviso fino ad arrivare al rapporto con l’ospite e le pulizie dell’immobile e della biancheria.