Affittacamere: perché conviene - Guesthero

Affittacamere: perché conviene

Chi è in possesso di un immobile di medie o grandi dimensioni che non utilizza, molto spesso decide di sfruttarlo come affittacamere: ufficialmente strutture ricettive composte da camere ubicate in più appartamenti nello stesso stabile.

Più precisamente, secondo la legge n. 1111 del 1939 (Testo unico delle leggi di Pubblica Sicurezza) gli affittacamere sono identificati da alcuni elementi:

  • Possono avere un massimo di due appartamenti e di sei camere arredate nello stesso stabile, per un massimo di sei posti letto
  • Eccetto casi particolari, la durata del soggiorno non deve essere meno di sette giorni
  • In caso di soggiorni lunghi, i pagamenti vanno effettuati ogni due settimane: si tratta sempre di pagamenti anticipati non rimborsabili (anche il vitto consumato non è rimborsabile)
  • Il termine dell’affitto va tendenzialmente comunicato almeno una settimana prima
affittacamere

affittacamere

In ogni caso va sottolineato che ogni regione ha delle normative particolari, per cui occorre sempre informarsi a dovere prima di intraprendere questa attività.

 

Differenza affittacamere e bed and breakfast

Capita spesso che queste due modalità di affitto vengano confuse: in effetti si assomigliano molto, ma ci sono alcune cruciali differenze. Le principali sono:

  • L’attività di bed and breakfast è stagionale e non continuativa, perché rientra nelle norme di organizzazione familiare: l’attività di affittacamere invece è di tipo imprenditoriale, e quindi è più simile ad un’attività alberghiera.
  • Nei bed and breakfast non serve quasi mai l’apertura della partita IVA, ma basta la SCIA (che si ottiene al comune). L’affittacamere, al contrario, è un’attività che ha bisogno di partita IVA: bisogna dunque comunicare l’inizio dell’attività alla camera di commercio.
  • Mentre per i bed and breakfast non viene richiesto, gli affittacamere devono aspettarsi un controllo dell’ASL entro due mesi dall’apertura dell’attività.
  • Come da nome, il bed and breakfast è obbligato a fornire agli ospiti anche la colazione: cosa che nell’attività di affittacamere non è prevista, anche se può sempre scegliere di fornirla.
  • L’ultima differenza è che nell’affittacamere non c’è l’obbligo di residenza del proprietario, cosa che invece avviene nei bed and breakfast.
Leggi anche:  Case affitto breve Milano: la nuova formula

 

Come si diventa affittacamere

Prima di tutto è importante capire se è un’attività che si vuole intraprendere in maniera saltuaria, non professionale, oppure in maniera non saltuaria e professionale. Nel primo caso, può essere utile prendere in considerazione l’idea di aprire un bed and breakfast: altrimenti ci sono delle normative leggermente differenti (non è obbligatoria la partita IVA, ma quando in fase di dichiarazione dei redditi la procedura è leggermente più complicata). Nel secondo caso, invece, bisogna seguire alcuni passaggi fondamentali:

  • Aprire partita IVA entro un mese dall’apertura dell’attività
  • Iscrivere l’attività al registro delle imprese
  • Presentare la SCIA
  • In aggiunta, presentare una serie di documentazioni tra cui il nullaosta igienico sanitario, il certificato degli impianti a norma…
  • Comunicare in questura gli ospiti ricevuti e registrare i contratti presso l’Agenzia delle entrate
  • Comunicare i prezzi praticati

 

Alcuni accorgimenti

L’attività di affittacamere è sempre nel business dell’accoglienza: è essenziale avere la giusta personalità per un lavoro del genere. L’obiettivo deve sempre essere la soddisfazione del cliente, per cui è importante assicurarsi che passino un soggiorno comodo e tranquillo, in un alloggio pulito e confortevole. Bisogna essere disposti a lavorare nei weekend e nelle vacanze estive, occuparsi delle pulizie, delle riparazioni, degli eventuali inconvenienti…

Se si intraprende l’attività di affittacamere, inoltre, può essere molto utile prepararsi un business plan per capire il flusso di ricavi e di spese: questo vi permetterà di tenere sotto controllo l’andamento del vostro immobile, pianificando eventuali investimenti: vale la pena installare il wifi? Ci sono abbastanza soldi per ristrutturare i serramenti?

 

 Guesthero

Nella gestione di un’attività di affittacamere può essere utile affidarsi a un’agenzia affitti conto terzi come Guesthero. Siamo specializzati nella gestione di Airbnb, Booking.com e  tutti i principali siti di affitto breve: pubblichiamo gli annunci, offriamo shooting fotografici e ci assicuriamo che i profili siano sempre il più accattivanti e competitivi possibile, oltre ad ottimizzare i prezzi in base al periodo e agli eventi presenti nella zona di riferimento.

Leggi anche:  Ristrutturazioni low cost casa vacanze: dove?

La nostra offerta si divide in gestione online, che comprende tutto quello che si può fare a livello di piattaforme sulla rete, e gestione completa, che in aggiunta offre anche le funzioni di check in e check out, pulizie e cambio biancheria.