Come abbellire casa in affitto? | Home Staging Guesthero free web hit counter

Come abbellire casa in affitto? | Home Staging Guesthero

Hai deciso di mettere a reddito il tuo immobile con gli affitti brevi, cerchi consigli per abbellire casa e renderla ospitale per accogliere turisti provenienti da tutto il mondo? Ecco alcuni consigli di guesthero

Abbellire casa con Home Staging: come rendere attraenti appartamenti

Abbellire casa può essere utile per la vendita o l’affitto della propria abitazione. Avete mai visto in tv quelle case che sembrano uscite da un set cinematografico dopo essere state “ritoccate” da degli “esperti dell’arredamento”? Beh, se quella casa da appartamento anonimo con stipiti e comodini della nonna è diventato come uno di quei loft vista mare a Miami che sembrano usciti da una copertina di una rivista specializzata è molto probabile che sia stata curata in ottica di home staging.
[n1related i=”0″]

Cosa fa un home staging?

Com’è intuibile, l’home staging è quell’arte di ritoccare, riarredare, curando quei dettagli che rendono fresca, moderna, appetibile e al passo coi tempi una casa che si voglia vendere.  L’ideale, quindi, per chi ha da tempo sul mercato un appartamento o anche solo una stanza che non abbia riscontrato l’interesse di chi voglia un nuovo posto dove vivere.

Una spesa per migliorare l’ambiente

Non stiamo parlando di ristrutturazione e nemmeno di grandi spese, infatti, un buon home staging potrà costarvi circa l’1% dell’immobile; una spesa, quindi, che sarà ampiamente coperta da un maggior margine di profitto e da una più veloce allocazione dell’immobile a chi ne fosse interessato.
Questa, che potremmo definirla una branca del marketing è nata negli Stati Uniti d’America circa 30 anni fa, un po’ come tante altre novità nel campo delle vendite che fanno l’occhiolino al mondo dello spettacolo. Unendo gusto e attenzione allo stile, si punta a rendere una casa una vera e propria esperienza emozionale che colpisca i sensi e non lasci indifferenti i possibili acquirenti o locatari.

Vivere è la parola d’ordine

Vivere in una “casa da sogno”, come quelle che vediamo nei film, poter vedere davanti a sé una nuova vita. La casa, infatti, verrà presentata al meglio ( home staging è una parola, infatti, che indica proprio il fatto di rendere come uno stage,  un ambiente scenico la propria casa), puntando a comunicare una sensazione di “vivibilità”, di sogno a occhi aperti. Obiettivo di ogni buon venditore è proporre il proprio prodotto in modo tale che il cliente immagini i benefici, soprattutto emotivi, che esso potrà donargli.

Leggi anche:  Tipologie contratti affitto breve: scopri le differenze

Cosa aspettarsi da un buon servizio di home staging

Il servizio di home staging per abbellire casa adatto a tutti non esiste. Ci possono essere delle linee guida, dei principi di fondo che ispirano il buon home stager che voglia lavorare all’insegna della professionalità e con metodo.

Un professionista del settore verrà a controllare la vostra casa per capirne il valore sul mercato, si farà un’idea delle potenzialità e dei miglioramenti possibili in base agli elementi strutturali dell’immobili, del numero di inquilini.

Proporrà un progetto( il cosiddetto moodboard) di come vuole cambiare i locali, facendolo seguire da un elenco delle spese specifiche per ogni cambiamento. Infine, metterà in atto il progetto e farà delle foto con cui presentare gli ambienti adesso migliorati.

Elimina il superfluo

Ad esempio, è un “must” eliminare ciò che è superfluo nella “scenografia” dell’appartamento, della villa o della stanza che volete proporre a un cliente. Infatti, creare una sensazione di spaziosità, con ambienti aerosi e pieni di luce è sempre un punto di forza che potrò attirare molte persone interessate a quello che prima era solamente una soffitta dimenticata o un appartamentino di periferia pieno di ricordi.

Ogni intervento cambia in base alle necessità

Oltre al gusto personale per abbellire casa che ogni home stager può avere e che renderanno unico ogni ambiente che verrà arredato, ci sono due macro categorie in cui possiamo dividere gli interventi su una casa, in base al grado di “completezza” della casa. Una casa completamente spoglia, senza arredamento, avrà bisogno di un lavoro che inizia da zero: il professionista si occuperà quindi di dipingere la struttura, comprare mobili, soprammobili, elementi di decoro per pareti e pavimenti ecc… cioè ogni oggetto che serva a dare carattere e funzionalità all’ambiente, senza che vi manchi nulla.

Un appartamento già arredato è già a buon punto

Invece, un appartamento già arredato avrà bisogno di altri tipi di interventi da parte dello specialista: si punta a creare uno stile, infondere passione, suscitare un amore a prima vista rinfrescando le pareti o dismettendo il vecchio arredamento o risistemando i mobili in modo armonico con il resto della casa oppure “spersonalizzando” le stanze e la casa, ossia renderle attraenti per tutti, un luogo accogliente ma allo stesso tempo senza tutte quelle caratteristiche che legano l’ambiente alla storia di chi vi ha abitato.

Leggi anche:  Affitti temporanei Milano: zona Brera

Le calamite sul frigo, i disegni dei figli o quel soprammobile strano portato da una gita, sono tutti ricordi che però personalizzano l’ambiente, allontanando possibili acquirenti o locatari che non riuscirebbero a immaginarsi in una casa vissuta da altri.

Come l’home stager valorizzerà la vostra casa e vi aiuterà nel selling

Avevate pensato a tutto questo?  A ogni singolo particolare, a questa specie di “economia dell’emotività” da rispettare: confortevole ma non personale, di buon gusto ma senza spendere troppo? Ecco perché affidarsi a uno specialista del settore può veramente portarvi un vantaggio e permettervi di non perdere troppo tempo nella cura di spazi che non userete più personalmente, anche per tanto tempo.

Incontro con il possibile ospite

Il momento fondamentale, il culmine, il motivo del vostro lavoro sarà però il momento in cui un nuovo possibile cliente verrà a visitare la vostra casa. Questo è il momento più delicato, la fatidica prova del 9 dove i consigli e l’esperienza dell’home stager può venirvi fondamentalmente in aiuto.
Si va in scena, e c’è bisogno di curare questa esperienza prestando attenzione a ogni segnale comunicato durante il tour della casa.

L’home staging, quindi, nell’ abbellire casa, cura anche cosa arriva ai sensi dell’acquirente. L’esperienza deve essere causare una sensazione positiva a livello olfattivo,  uditivo, visivo, gustativo ed emozionale. Per questo, è raccomandato che i locali siano profumati, magari con essenze o un dispenser di profumo, il cliente sia accompagnato nel giro della casa da una musica di sottofondo che sia gradevole, evitando schiamazzi e urla dall’esterno, l’arredamento interno ed esterno, ovviamente, deve colpire l’occhio e suscitare un’impressione di comfort e stile, dimostrando cura per i dettagli e passione nella scelta degli elementi decorativi.

Prime impressioni con la casa

Un primo impatto positivo con l’ambiente fà si che un prezzo che garantisca un buon margine per il locatario sia percepito come accettabile. Legare immediatamente la propria offerta abitativa a una sensazione di piacevolezza diffusa, di accoglienza di chi propone l’immobile che guidi nel tour facendo assaporare l’unicità di ogni stanza e proporre un appartamento che dimostri stile e attenzione alle tendenze del momento possono rendere l’home staging un investimento fruttuoso di cui non vi pentirete.

Rivolgiti a Guesthero, scopri i nostri servizi di Home Staging

Se vuoi rendere la tua casa un palcoscenico e affittarla senza avere pensieri, affidati a Guesthero. Siamo specializzati nella gestione degli affitti brevi di ville, appartamenti e monolocali.

Gestione appartamenti su Airbnb e Booking

Gestione annunci su Airbnb e Booking: gestione contatto con clienti, prenotazioni, emergenze e pagamenti. Effettuiamo servizio accoglienza clienti e pulizie.

Comments are closed.